Lettera al Direttore.

In tempo di crisi economica e di sistema che attanaglia la nazione; in un paese dove la verità è travisata o censurata per ideologia o per interesse economico; qualcosa di eccezionale dirompe sul web. Quaranta libri web e 3 canali video You Tube con centinaia di filmati che esplicano in immagini esemplificative quanto scritto nei testi. Opere che attirano l’attenzione di centinaia di migliaia di visitatori da tutto il mondo. Ricerca e didattica di Sociologia Storica per spiegare chi è l’italiano, le sue istituzioni e la sua classe dirigente.

Ma tutto ciò non è fruibile per tutti perché la censura di stampa e tv è imperante.

Perché tanta indifferenza od oscurantismo da parte di istituzioni, stampa e TV nei confronti della collana editoriale “L’Italia del Trucco, l’Italia che siamo”?

Perché un trattamento diverso rispetto a quello riservato ad altri saggisti o romanzieri, sicuramente non di maggior talento?

Verità che nessuno dirà mai, possono spiegare tanta avversione e censura o è colpa solo del gap culturale socio-mafioso?

Queste sono le domande che si pone l’autore delle opere letterarie, Antonio Giangrande, che si rammarica solo della mancata divulgazione delle opere presso i ceti sociali meno acculturati che non conoscono internet. Conoscenza che potrebbe influenzare le loro opinioni.

Dr Antonio Giangrande        

Lettera al Direttore.ultima modifica: 2012-03-26T18:38:39+02:00da rassegna-stampa
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento